Seleziona una pagina

Le Religioni in Italia

Massimo Introvigne – PierLuigi Zoccatelli (sotto la direzione di)

 

LE CHIESE ANGLO-CATTOLICHE

Damiano Di Lernia

Chiesa Cristiana Anglo Cattolica (Milano)
Contatti tramite la pagina Facebook: https://www.facebook.com/damianoercole.dilernia.5

Chiesa Cattolica Episcopale
Contatti tramite il sito Internet: https://san-luigi.org

Chiesa Anglo Cattolica
Contatti tramite il sito Internet della Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo: https://www.unisanpaolo.org/ateneo/

Chiesa Cattolica di Rito Anglicano (Merano [Bolzano])
E-mail: chiesacattolicadiritoanglicano@gmail.com
URL: https://chiesacattolicadiritoanglicano.org

Comunità Cristiana Celtica Santi Columba e della New Jerusalem Liberal Anglican Church
E-mail: info@anglicani-reggioemilia.it
URL: https://www.anglicani-reggioemilia.it/

Le Chiese anglo-cattoliche sono un gruppo di comunità autonome, non collegate tra loro e non in comunione con le Chiese della Comunione anglicana, che affermano di promuovere una loro via italiana all’anglicanesimo e fanno parte del più vasto fenomeno delle “piccole Chiese”.

All’origine di questo movimento è la separazione nel 2012 di Damiano Di Lernia –  nato a Milano il 12 novembre 1957, ex-cattolico, divorziato e padre di quattro figli – dalla Chiesa Cristiana Antica Cattolica e Apostolica di Giovanni Mapelli, dove era stato ordinato sacerdote. Favorevole alla celebrazione in chiesa di matrimoni fra persone dello stesso sesso anche se personalmente non omosessuale, Di Lernia è accolto in una “piccola Chiesa” vetero-cattolica, la Chiesa Vetero Cattolica Italiana delle Americhe, da cui esce per fondare una sua Comunità Cristiana Indipendente Gesù Risorto che guida in qualità di vescovo, consacrato nel 2014 da Lorenzo Antonio Canzano della Chiesa Cattolica Ecumenica.

Gradualmente, Di Lernia si accosta alla spiritualità anglicana e nel 2016 cambia il nome della sua comunità in Chiesa Cristiana Anglo Cattolica. Questa è riconosciuta da alcune Chiese della Anglican Church International Communion (ACIC), un network di Chiese anglicane indipendenti di tendenza conservatrice con sede in Virginia (Stati Uniti). Con sede a Milano, la Chiesa Cristiana Anglo Cattolica rimane una realtà di piccole dimensioni che tuttavia offre regolarmente servizi religiosi.

Il 20 giugno 2016 Di Lernia ordina sacerdote Mauro Contili, che aveva lasciato la Chiesa Ortodossa Italiana per dissensi sulla natura e il funzionamento della Università Ortodossa San Giovanni Crisostomo, che fa capo alla stessa denominazione. Nel 2017 Contili lascia anche la Chiesa Cristiana Anglo Cattolica di Di Lernia per diventare il 17 giugno vicario generale di una Provincia Italiana della Chiesa Cattolica Episcopale, una realtà internazionale di spiritualità anglicana ma con una complessa genealogia che affonda le sue radici anche nella storia delle comunità vetero-cattoliche indipendenti.

L’affiliazione di Contili alla Chiesa Cattolica Episcopale dura però solo un mese. Il 17 luglio 2017 ne è escluso, nuovamente per contrasti sulle sue iniziative universitarie, in questo caso della Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo, che nel frattempo Contili aveva fondato a Roma. In seguito a queste vicende, la presenza in Italia della Chiesa Cattolica Episcopale viene pressoché a cessare. Il 27 novembre 2023 comunica di avere in Italia, tra clero e laici, un solo rappresentante, il canonico onorario Carlo Livieri Morini di Morin.

La Chiesa Cattolica Episcopale ha anche diffidato Contili dal vantare una consacrazione episcopale da parte di suoi rappresentanti, che sostiene non essere mai avvenuta. Sul suo sito Internet Contili afferma di essere stato a suo tempo “vescovo-eletto” – quindi, sembrerebbe, non poi consacrato –, ma usa il titolo “S.E.R.” (Sua Eccellenza Reverendissima) seguito da una croce, di solito riservato ai vescovi. La sua Chiesa, con sede a Roma, usa il nome “Chiesa Anglo Cattolica” e non va confusa con la Chiesa Cristiana Anglo Cattolica di Di Lernia. Le attività di Contini sembrano concentrarsi principalmente sull’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo.

Una linea indipendente da quella che origina da Di Lernia è alle origini della Chiesa Cattolica di Rito Anglicano con missioni a Merano (Bolzano) e a Carpi (Modena), facenti capo alla Diocesi della Santissima Trinità e delle Grandi Pianure della Holy Catholic Church Anglican Rite (HCCAR) – la branca del movimento conservatore che si è separato dalla Chiesa Episcopaliana che resta più diffidente rispetto a un avvicinamento alle Chiese Ortodosse orientali e desiderosa di conservare le tradizioni della Chiesa d’Inghilterra –, guidata dal vescovo anglo-cattolico Leo Michael a Liberty (Missouri, USA). La presenza in Italia della Chiesa Cattolica di Rito Anglicano trae origine da Luca De Pero, sacerdote cattolico dal 2007, il quale nel 2011 aderisce alla Chiesa Evangelica Battista di Cesena, che in seguito abbandona per entrare nella Chiesa Cattolica di Rito Anglicano, di cui guida la Missione Anglicana “Cristo Risorto”.

A Rubiera (Reggio Emilia) è attiva una Comunità Cristiana Celtica Santi Columba e della New Jerusalem Liberal Anglican Church, guidata da Giovanni Pede e dalla sua compagna Hallyson Abigai. Ordinato nella Holy Celtic Church International, una branca indipendente della Chiesa Cattolica Liberale di ispirazione teosofica, Pede ne è poi uscito per costituire la Comunità Cristiana Celtica Santi Columba e Brigida. In seguito a una consacrazione episcopale ricevuta nel gennaio 2024 ha poi fondato la New Jerusalem Liberal Anglican Church. Il nome allude a tre diversi riferimenti spirituali: un radicamento nella tradizione anglicana, una ritualità di tipo cattolico-liberale e un interesse per il mistico svedese Emanuel Swedenborg (1688-1772)  e la sua idea di una “Nuova Gerusalemme”.

Il 21 marzo 2024 la comunità di Rubiera è entrata a far parte della International Liberal Catholic Fellowship (ILCF), una associazione di Chiese indipendenti che si richiamano alla tradizione della Chiesa Cattolica Liberale di ispirazione teosofica ma non fanno parte di quest’ultima. La ILCF è a sua volta posta sotto la giurisdizione della Old Catholic Apostolic Church, una più ampia coalizione di “piccole Chiese” di tradizione vetero-cattolica.

IL PRIMO PROTESTANTESIMO (VALDESI, LUTERANI, RIFORMATI) E LA COMUNIONE ANGLICANA

INDICE